Grande Vetrina Reliquiario con Diorama e Reliquia di Santa Caterina da Siena XVII secolo

5.500,00

Questo raro oggetto esce, dopo generazioni, da una famiglia bolognese.
La vetrina, barocco bolognese in legno intagliato e dorato, della fine del XVII secolo, termina con una nicchia contenente, in una corona di gigli, un capello di Santa Caterina da Siena, chiuso dal sigillo papale.
La pergamena sopra la reliquia recita: “Capelo di S. Catera”.
All’interno della vetrina, un diorama rappresenta la cella della Santa a Siena: un tavolo e una sedia, nonché alcuni oggetti legati a Caterina, come il crocifisso, il libro e il calamaio, la lampada a olio e gli unguenti usati quando andava a visitare i malati. Alcuni di questi oggetti sono in argento massiccio.

Caterina Benincasa, detta Caterina da Siena, nata il 25 marzo 1347 a Siena, in Toscana, morta il 29 aprile 1380 a Roma, è un mistico terziario domenicano, che esercitò una grande influenza sulla Chiesa cattolica. È dichiarata santa e dottore della Chiesa.
È Papa Pio II che dichiara santa Caterina da Siena il 29 giugno 1461, giorno della festa degli apostoli Pietro e Paolo, nella Basilica Vaticana. Pio IX con decreto del 13 aprile 1866 dichiara Caterina da Siena concatenata di Roma. Il 18 giugno 1939, Pio XII dichiarò Caterina da Siena patrona d’Italia, allo stesso livello di San Francesco d’Assisi. Il 1 ° ottobre 1999, Giovanni Paolo II l’ha dichiarata santa patrona d’Europa con Edith Stein e Brigitte di Svezia.

Ottimo stato di conservazione.

Misure

Altezza massima misurata alla nicchia cm 50
Altezza senza nicchia cm 40
Larghezza massima cm 35
Profondità cm 28,6

1 disponibili

Categoria:

Descrizione

Tutti gli oggetti sono accompagnati da fattura elettronica, certificato di autenticità e, secondo i casi, scheda tecnica o expertise.