Coppia di Lampade ad Olio, Vetro di Murano Barocco

2.200,00

L’affascinante storia del vetro di Murano inizia nel 1291, quando Venezia decide di trasferire tutta le vetrerie dell’isola per controllare e preservare l’arte dei maestri vetrai che già l’avevano resa famosa. L’arte vetraria di Murano raggiunse il suo apice nel XVII secolo, in epoca barocca, grazie alla scoperta di nuovi colori e alla geniale fantasia dei maestri vetrai, che realizzarono vetri decorativi dalle forme sempre più complesse.
Tipiche di questo periodo sono le lucerne, a forma di cavallo o di animale, con le bocche per lo stoppino a forma di coda, ispirate a quelle di epoca romana. Al corpo, soffiato a torchon e leggermente strozzato al centro,  sono attaccate durante il lavoro quattro gambe tirandole fuori dalla pasta fusa con la pinza; anche sulla testa si fanno orecchie e muso con l’uso della pinza; la coda assume la forma di un imbuto attraverso il quale viene inserito lo stoppino all’interno della lampada. Sul petto è visibile una specie di bottone, il segno lasciato dal pontello tagliato a fine lavoro.
Tipici del periodo barocco sono anche i colori di queste due lampade, blu cobalto e rosso rubino.

Le lampade sono in perfette condizioni. Si tratta di oggetti rari, vuoi per la loro fragilità, vuoi per il limitato numero di esemplari prodotti; un modello di questo tipo è esposto al Museo del Vetro di Venezia.

Misura

L cm 16,5
P cm 7
H cm 11,5

1 disponibili

Descrizione

Tutti gli oggetti sono accompagnati da fattura elettronica, certificato di autenticità e, secondo i casi, scheda tecnica o expertise.